#tanzania -kilimangiaro- tra le #nuvole-trekking

Kilimangiaro la montagna “regina dell’ Africa”

Senza respiro!E’ quello che succede quando vi trovate davanti alla montagna più alta dell’Africa : il Kilimangiaro!
La montagna che gioca a nascondino, sempre in mezzo alle nuvole,
timida e riservata, come questa terra della Tanzania.

Con la sua cima innevata, il monte Kilimanjaro è’ la piu’ alta cima dell’Africa e la piu’ alta cima solitaria del mondo.
Il trekking per la scalata alla cima del Kilimanjaro e’ sicuramente il percorso piu’ comune per gli amanti della montagna che si spingono fino in Tanzania.
La vetta del Kili e’ una delle piu’ accessibili al mondo ed e’ la meta di moltissimi visitatori stranieri ogni anno. La maggior parte degli scalatori riesce a raggiungere la vetta, sono sufficienti dei bastoncini da montagna, un abbigliamento adeguato ed un pizzico di determinazione. Tutti coloro che raggiungono Uhuru Point, l’attuale cima, o Gillman’s Point sulla cresta del cratere possono dire di avere scalato la montagna e si porteranno a casa ricordi indimenticabili.

Per raggiungere la cima sono necessari minimo 5 giorni, meglio avere almeno 6 giorni a disposizione. La scalata e’ fisicamente impegnativa, e’ bene essere fisicamente preparati e salire con calma
(pole pole in swahili).

Le origini del nome ‘ Kilimangiaro ‘ sono argomento di discussione . In Kiswahili , la parola Kilima letteralmente significa ‘ collina’ , mentre l’affisso – najaro significa ‘ grandezza ‘ . Secondo la tradizione locale , Njaro è il demone che viveva sulla cima a guardia di un immenso tesoro. Altri dicono che il suo significato è “punto di riferimento”.
Comunque sia l’immensa Montagna che si nasconde tra le nubi, e appare timidamente verso sera, lascia senza parole e mette soggezzione.
Non dimenticherete mai i paesaggi, il profumo,il vento di questa spettacolare scalata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>