Volontariato

Popoli e natura della Tanzania nelle missioni

Desideriamo portarvi un un mondo di emozioni, dove ogni giorno vissuto è una conquista, ogni carezza è ricambiata e ogni sorriso è regalato senza chiedere nulla in cambio.

Siamo in Tanzania, in quella Tanzana lontana dai viaggi turistici di massa, seppur belli e ricchi di fascino, ma che possiamo sempre vivere dedicando qualche sosta in questi piccoli angoli della terra dove ogni gesto, ogni parola lascia il segno.

Nord della Tanzania: volontario, condividere le tue capacità o donare per sostenere un progetto!

Mkuru Training Camp è parte dell’ecosistema Meru-Kilimangiaro, che sta fornendo acqua e altri servizi ambientali essenziali per almeno 500.000 persone.

Programma del viaggio:

1° Giorno

Arrivo aeroporto di kilimanjaro, da dove il nostro autista vi porterà ad Arusha per il pernottamento .

2 °/ 3° Giorno

Partenza per la prima tappa: visita alla Mkuru Training Camp dove potrete partecipare alle attività dei volontari, prendere parte ai progetti che si stanno organizzando, lavorare con loro e dividere i momenti di relax attorno al fuoco. 
Pernottamento come desiderate, è possibile dormire in camere singole, doppie, con lo staff e nel dormitorio.

4° Giorno

In mattinta visita al parco di Arusha, un parco montano incastonato tra il Monte Meru ed il Kilimanjaro con la nostra guida; una giornata dedicate alla scoperta della fauna.  ll parco è famoso per l’abbondante avifauna composta sia da uccelli migratori che permanenti, eleganti scimmie colobus nere e bianche, ippopotami, elefanti, zebre, bufali, rinoceronti, iene e una miriade di fenicotteri.  Dopo pranzo si parte per il Monastero di Santa Caterina (arrivo nel tardo pomeriggio) dove incontrerete suor Noela, la responsabile di questo luogo. 
Cena e pernottamento.
Si dorme in un silenzio totale, per chi avesse voglia di fare meditazione ci si puo ritirare in chiesa oppure in cappella.

5°/6°/7° Giorno

Qui si passerrano questi giorni interagendo con le suore e i loro ospiti, bambini e mamme.  Si andrà a visitare i villaggi di Karatu e Mto-wa-mbu, caratteristici mercati di ortofrutta, di tessuti e oggetti artigianali; la visita ai progetti di scuola primaria gestiti dalle monache; varie passeggiate per vedere i loro campi di caffè e i frutteti.  Potrete anche decidere di fare un mini safari di 2/3 notti per visitare il cratere del Serengeti e Ngorongoro.

7° Giorno

Dopo la prima colazione, partenza verso il parco Serengeti (infinita pianura). Si tratta del più famoso ed incantevole parco nazionale, conosciuto in tutto il mondo per essere ripreso durante moltissimi documentari naturalistici. L’eccezionale ricchezza faunistica offre uno spettacolo ineguagliabile durante la “Grande migrazione”, che avviene tutto l’anno tra il parco Serengeti e la riserva confinante del Masai Mara in Kenya. Un’infinità di animali che migrano alla ricerca di acqua e nuovi pascoli.  Al suo interno vivono i più di 3 milioni di mammiferi di grossa taglia, tra i quali gli ormai rarissimi leoni dalla criniera nera avvistabili nella Seronera Valley, completamente liberi.  Colazione nella savana.
Pranzo a pic-nic.
Cena e pernottamento al Camp .

8° Giorno: Ngorongoro

Dopo la prima colazione, partenza per il celebre cratere di Ngorongoro, all’interno del quale potrete ammirare un paradiso faunistico: leoni, giraffe, zebre, iene, fenicotteri rosa e molti altri animali.
Il pranzo è a pic-nic in un’area apposita all’interno del parco. L’area protetta del Ngorongoro, terra selvaggia e integra, offre scenari spettacolari per la sua varietà di paesaggi. Considerato il più ampio cratere al mondo, copre una superficie di 3.259 kmq e dalla cima delle sue pareti si può ammirare una magnifica veduta di questo anfiteatro naturale. Cena e pernottamento presso il Monastero.

9° Giorno

Ritorno ad Arusha con il ns autista, dove si arriva per pranzo alla Shanga River House per pranzo. Si tratta di un progetto solidale dove i disabili esprimono i loro talenti; ad oggi diversi disabili Tanzaniani producono manufatti prodotti con materiali di riciclo come il vetro. In questo modo hanno acquistato dignità e vita grazie a questo progetto. Dopo pranzo ci sarà una visita al loro laboratorio, dove potrete fare degli acquisti solidali. Trasferimento per l’aeroporto per il volo di rientro in Italia. ****************************************************************************************** A questo programma è possibile unire safari e partire per il sud della Tanzania a Dar Es Salam oppure Zanzibar.

Viaggio di volontariato in Tanzania

Volontariato in Tanzania.

Il nostro viaggio vi accompagnerà al contatto con questo mondo, un giorno dopo l’altro per farvi voi un po’ parte di esso.

La destinazione del nostro viaggio è la Tanzania, nel cuore dell’Africa Orientale. La Tanzania è la terra dell’immensa pianura del Serengeti e della Grande Migrazione di gnu e zebre, del famoso cratere del Ngorongoro, la Rift Valley ed i suoi laghi, il Kilimanjaro e le sue Missioni.

La Terra delle Tribù che vivono di caccciagione e pascoli, di genitori che cercano di fare seguire la scuola ai loro bambini, che percorrono chilometri a piedi o con mezzi di fortuna per non mancare alle lezioni.
E’ la terra dei colori, delle donne che creano gioielli dalle mille sfumature con un’originalità che fà invidia ad un fashion designer, e li vendono ai mercati insieme alla frutta e alle patate.
Questo mix di vita animale, umana e flora fà della Tanzania una delle più belle terre al mondo.

Il Programma del viaggio

1° Giorno (1 notte)

All’arrivo all’aeroporto del Kilimanjaro ci sarà la vostra guida ad attendervi che vi condurrà ad Arusha per la prima notte in Tanzania.

Da qui il giorno seguente si partirà per il
Prima tappa: il Mkuru Training Camp

2-3-4 Giorno (3 notti)

Un campo di tende dove si può sperimentare uno stile di vita a basso impatto , scoprire la savana africana e sostenere le comunità locali nel loro percorso verso lo sviluppo sostenibile .
Un centro di ricerca , istruzione e formazione per la promozione delle buone pratiche nella gestione delle risorse naturali .

5° Giorno

Partenza dopo colazione per il Monastero di Santa Caterina, dove passerete qualche giorno in compagnia delle suore e delle donne e bambini di cui si occupano.

5°/6° Giorno

Presso Monastero potrete partecipare alle attività giornaliere, aiutando le suore nei lavori e seguendo i loro consigli sui cibi e l’uilizzo delle erbe per cure. I bambini saranno la parte più divertente e delicata di tutta questa meravigliosa e ricca esperienza, imparerete molto dalla loro disponibilità, timidezza e curiosità!

7°/8°/9° Giorno (3 notti)

(Il percorso del safari può durare dalle 3 alle 6 notti). Questa avventura in mezzo alla natura e l’incontro con gli animali della savana, i colori e i profumi rimarranno impressi dentro la mente e il corpo,…qui si capirà perché si dice sempre”mal d’Africa”.

Vedi programma safari

10° Giorno

Rientro ad Arusha pernottamento.

11° Giorno

Rientro in Italia

*************************************************************************************

Per chi desiderasse continuare la sua avventura nel volontariato si può proseguire per Zanzibar dove trascorrere anche qualche giorno di relax e dove sarà possibile fare una visita presso l’asilo di Kidoti (progetto in corso da 3 anni promosso dal consolato italiano a Milano.

11°/12/13° Giorno

Accolti all’aroporto dalla nostra guida vi condurremo  presso Guest House.Si tratta di una guest house ecofriendly poichè le camere non sono dotate di aria condizionata, ma vengono naturalmente rinfrescate dalla brezza marina che entra dalle finestre prive di vetri, le quali sono ovviamente tutte protette da zanzariere.

La fine di questa avventura termina con il rientro all’aeroporto di Zanzibar, oppure Dar es Salam se volete ancora assaporare l’aria e la vita della Tanzania del Sud.

Il ricordo dei sapori, gli odori, i profumi, gli sguardi di questi occhi neri e lucidi, il sorriso di  questi popoli aperto e sincero, vi accompagnerà ancora per molto tempo e chissà che non vi faccia ritornare.

Noi vi aspettiamo!

***************************************************************************************

Informazioni sui principali luoghi che visiterete in Tanzania:

Monastero di Santa Caterina

Per chi volesse trascorrere un soggiorno di pace e riposo mentale assoluto. Non hai mai visitato alcun luogo dove si respira un’aria di pace così profonda. Le monache, dell’ordine delle Camaldolesi, sono incredibilmenti accoglienti e gentili. Il monastero è posizionato a circa 2km dal parco nazionale dello Ngorongoro su un’altura a circa 500 mt dalla strada principale che porta a Karatu. I pasti sono ottimi e le camere sono sufficientemente comode.

Mkuru Training Camp

Il campo nasce nel 2003 ed è il risultato della collaborazione tra Istituto Oikos, Oikos East Africa e la comunità Masai di Mkuru in Tanzania per avviare un processo di sviluppo socio-economico nella comunità. Lo scopo finale è la creazione un vero e proprio eco-villaggio e dimostrare che un ambiente rurale africano può sconfiggere la povertà attraverso l’utilizzo nuovo e sostenibile delle risorse naturali.
I volontari infatti contribuiranno in modo concreto e tangibile allo sviluppo del villaggio. Parteciperanno attivamente alla vita della comunità e aiuteranno gli abitanti nella costruzione di orti e frutteti nelle scuole. Vivranno quest’esperienza a contatto diretto con i bambini, misurandone il livello di malnutrizione attraverso il controllo biometrico e il calcolo del loro indice di massa corporea.

Asilo di Kidoti

L’asilo di Kidoti è stato ampliato e migliorato, nell’ottica di mettere a disposizione dei bambini e delle maestre aule e strutture consone a questo servizio. Anche l’area circostante è stata delimitata con una recinzione ed è stato realizzato un sistema di pluviali per il recupero dell’acqua piovana in una cisterna sotterranea posta a fianco delle due aule.

Nell’ottobre 2013 è stato allestito in una zona dell’asilo un piccolo orto, dove le maestre insegnano a tutti e 100 i piccoli ospiti (creando una situazione di gioco istruttivo) ad occuparsi di una piantina di verdura e spiegando alcune semplici nozioni di agricoltura. Ad ogni bambino è stata affidata una piccola porzione di terra ed un semino, con il compito di prendersi cura delle future piantine e dei loro preziosi frutti. Questo gioco divertente e produttivo (i risultati pratici sono veramente notevoli, la terra zanzibarina è fertilissima) insegnerà ai bambini i primi concetti del provvedere a se stessi e agli altri.

Quote:

le quote di questo viaggio variano a seconda del percorso che si desidera effettuare, ma inseriamo delle quote stardard per le diverse locations ed il safari.

Foto di Stefano Lotumolo -volontario

3YELLOW
JAMBO!